Dl Mezzogiorno al Senato - Il 25 luglio in aula

20 luglio 2017

Dopo il voto sugli emendamenti in Commissione Bilancio che si concluderà nella mattinata di martedì 25 luglio, il provvedimento nel pomeriggio arriverà in aula.

Il 6 luglio, alla scadenza dei termini di presentazione, ne risultavano depositati 756, ai quali vanno aggiunti 50 Ordini del Giorno.

Dei 756 emendamenti presentati, 270 quelli segnalati dai gruppi Parlamentari. Gli ordini del giorni ammontano a 50. Le votazioni sugli emendamenti (la Commissione ne ha dichiarati inammissibili 104) sono iniziate nella serata di lunedì 17 luglio.

Dopo il parere di conformità alla Costituzione votato dalla prima Commissione del Senato, il 27 giugno il provvedimento è stato incardinato – alla presenza del Ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti – nei lavori della V Commissione (Bilancio) di Palazzo Madama.

L’esame del testo è cominciato con gli interventi dei due relatori, i senatori Salvatore Tomaselli (Pd) e Simona Vicari (Ap).

Il 4 luglio si sono svolte le audizioni di: Invitalia, Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Svimez, Ispra, Confindustria, Rete imprese Italia, Anci, Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province autonome.

Il 6 luglio, la Conferenza Unificata ha espresso parere favorevole sul Decreto-legge.

Torna all'inizio del contenuto